Torino, affitti sempre più cari per gli studenti fuori sede

Torino, affitti sempre più cari per gli studenti fuori sede

Chi studia fuori sede non ha vita facile a Milano (primo posto), dove per una singola sono necessari 510 e per una doppia 690.

Ancora troppo alti i prezzi degli affitti per gli studenti della città di Bologna.

Scorrendo la classifica si nota subito un salto in avanti significativo di due città, che superano Bologna (solitamente quarta, adesso solo sesta con 325 euro): per affittare una stanza singola a Torino servono 340 euro - 235 euro per il posto letto in doppia - mentre una singola a Siena costa 330 euro (il posto in doppia 240 euro al mese).

Per un universitario fuori sede Bari resta la città più conveniente per quanto riguarda l'affitto di una stanza, anche se rispetto ad un anno fa i prezzi sono aumentati: +4 per cento per una singola, +5 per cento per un letto in doppia. Se per i primi si dà per scontata la disponibilità delle famiglie a pagare ogni mese affitto e bollette, per i lavoratori senza contratto si chiudono anche le porte di casa. In Italia, in media, un ragazzo spende 400 euro per una stanza singola e 280 per un posto letto in doppia. Ma nelle zone piu' vicine al centro storico e soprattutto alle universita' i prezzi delle singole superano mediamente i 500 euro mensili. In media, uno studente spende 265 euro per la singola, 180 per la doppia.

"Il mercato delle stanze in affitto sembra non conoscere crisi - ha dichiarato Carlo Giordano, ad di Immobiliare.it - e lo dimostra la crescita media dei canoni locativi. Dallanalisi degli annunci presenti sul portale abbiamo rilevato un interesse maggiore, da parte dei proprietari, per gli studenti rispetto ai lavoratori: la possibilità di optare per canoni concordati, i vantaggi fiscali e, non ultima, la “garanzia” dello stipendio dei genitori rendono questa utenza ben più appetibile e “sicura” rispetto ai giovani lavoratori".