Apple Watch2 non avrà la connessione cellulare

Apple Watch2 non avrà la connessione cellulare

Secondo quanto riportato dalla fonte, Apple si è effettivamente attivata nei mesi scorsi per equipaggiare Apple Watch 2 con un modulo telefonico, sia contattando operatori telefonici in USA ed Europa, sia iniziando i test sul campo del nuovo modello.

Abbiamo parlato in diverse occasioni delle previsioni di analisti e di fughe di notizie di ogni tipo relative alla nuova generazione dello smartwatch della casa di Cupertino, l'Apple Watch (forse 1SE o 2, a seconda del livello di innovazione che porterà con sé), stavolta riportandovi le ultime indiscrezioni rilasciate dall'agenzia statunitense Bloomberg, la quale ha offerto nuove indicazioni su come potrà essere il nuovo orologio smart. Secondo Bloomberg, infatti, Apple non è riuscita a separare le funzionalità dei due dispositivi durante la progettazione del nuovo "orologio".

Apple Watch 2: uscita a settembre? Tramite la connettività cellulare, l'Apple Watch sarebbe riuscito a funzionare in maniera indipendente, senza la necessità di collegarsi sempre all'iPhone per lo scaricamento dei dati da Internet.

L'introduzione del modulo GPS migliorerà sensibilmente la precisione del tracking sulle applicazione dedicate allo sport e al fitness, diminuendo anche il consumo della batteria aggravato dalla connettività wireless con l'iPhone abbinato.

Trattasi chiaramente di una grande delusione per chi magari, pur non possedendo l'iPhone, vorrebbe puntare sulla tecnologia indossabile della società di Cupertino, ma a quanto pare i chip per la connessione alle reti mobili sono tali da consumare la batteria in breve tempo, il che significa che in questo modo l'Apple Watch avrebbe un'autonomia molto ridotta. I prossimi Apple Watch dovrebbero avere anche il Gps, che servirà per migliorare la navigazione e per dare dati più completi alle applicazioni per la salute che si basano anche sugli spostamenti fatti dalle persone.