Ancora proteste dei prof contro mobilità

Ancora proteste dei prof contro mobilità

"Una vera e propria rivoluzione culturale che punta ad una sempre maggiore qualificazione dell'offerta formativa, mettendo al centro gli studenti e le competenze degli insegnanti", commenta il Ministro Stefania Giannini. Proprio per protestare contro il trasferimento che è stato disposto da Viale Trastevere nella mattinata di oggi è stata organizzata una manifestazione unitaria nelle città di Bari, Catania, Palermo e Potenza. "Il meccanismo crea disuguaglianze e provoca un esodo dal sud verso il nord" ha affermato Domenico Pantaleo, segretario nazionale Flc-Cgil. Chi si trasferisce dal Sud al Centro nord "è una percentuale inferiore al 10%", sono "i neoassunti, i più giovani di servizio, entrati con la Buona scuola". "E' una normalità, fa parte del mondo della scuola per tutti quei casi in cui - conclude Giannini - c'è una controversia".

"La mobilità generale quest'anno riguarda 200mila insegnanti".

La calda estate della scuola continua, anche in pieno agosto in contemporanea con la Basilicata e la Sicilia, per continuare a ribadire il dissenso contro le modalità imposte dalla legge che - scrivono i #nastrinirossidocentipugliesi "attraverso un non chiaro algoritmo del Miur vede docenti che hanno sempre lavorato nelle proprie province di appartenenza ( Gae, le graduatorie ad esaurimento), spostati coattivamente perché, altrimenti, il rischio di non lavorare permanendo in Gae sarebbe stato troppo forte". Contemporaneamente, però, scoppiano nuovamente le proteste e i sit-in dei docenti che, pur assunti, sono costretti a trasferirsi a centinaia e centinaia di chilometri da casa. Ma le segnalazioni di non corrispondenza tra quanto richiesto e quanto assegnato a diversi insegnanti stanno ingenerando sospetti: "Si tratta di capire se c'è un'anomalia o un'imperfezione- ammette Giannini- Caso per caso stiamo esaminando tutte le segnalazioni", "garantendo a questi insegnanti la possibilità di avere la migliore condizione possibile entro le prossime settimane in modo che anche quest'anno scolastico inizi regolarmente". "Di questi una piccola parte è soggetta a uno spostamento" previsto dalla stessa Buona Scuola. Davanti alla sede della prefettura è in corso un presidio dei professori, i docenti per qualche minuto hanno bloccato la strada che è stata chiusa al traffico.

Mobilità scuola 2016: quanto costa il trasferimento agli insegnanti?

Prendendo in considerazione lo stipendio medio di un insegnante delle scuole primarie che si aggira intorno ai 1.300 euro, infatti, secondo lo studio diventerebbe il 32 per cento più basso, in termini reali, se ci si trova ad insegnare a Milano rispetto a Ragusa.