Aggressione shock a Lucca, 46enne data alle fiamme: è gravissima

Aggressione shock a Lucca, 46enne data alle fiamme: è gravissima

Una donna di 46 anni, Vania Vannucchi, operatrice sociosanitaria all'ospedale Cisanello di Pisa, è stata cosparsa di benzina e data alle fiamme nella zona dell'obitorio dell'ex ospedale Campo di Marte di Lucca. Alcune fonti sostengono che l'uomo sarebbe già stato bloccato e viene interrogato dalle forze dell'ordine. Era appena giunta in automobile all'appuntamento che si era data con l'uomo, che le ha provocato ustioni per almeno il 60% del corpo.

Prima di essere trasportata in ospedale, la donna avrebbe fatto il nome del suo presunto aggressore. "Una scena terrificante - dice uno dei soccorritori - Bruciava e chiedeva aiuto".

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco, un'ambulanza e l'elisoccorso che ha provveduto a trasferire immediatamente la donna al centro grandi ustionati situato a Pisa. "Per soccorrerla è stato necessario sedarla". L'aggressore è stato condotto in questura. Secondo la ricostruzione, ancora da accertare, la vittima avrebbe incontrato il suo ex, nonché collega, per l'ultimo e definitivo chiarimento, ma l'uomo non accettava il rifiuto e così le avrebbe dato fuoco. Le urla della donna sono state sentite anche da diversi operai che stavano lavorando in zona. I colleghi di Vania sono distrutti, soprattutto quelli che l'hanno vista per primi venire avvolta dalle fiamme e hanno cercato di strapparla al fuoco. Accorsi, hanno tentato di domane le fiamme con alcuni secchi d'acqua. I poliziotti hanno subito bloccato e messo le manette a Russo. E una intera famiglia è con il fiato sospeso.