Affitti agli studenti universitari, i prezzi in Toscana

Affitti agli studenti universitari, i prezzi in Toscana

Affitti sempre più cari per gli studenti fuori sede che hanno scelto Torino per frequentare l'Università. Per gli 850mila studenti che stanno per iniziare l'anno accademico lontano da casa, affittare una stanza in una delle 14 principali città universitarie italiane costerà quest'anno il 4% in più. Nel capoluogo toscano servono 355 euro al mese per una stanza singola e 500 euro per una doppia, canoni comunque in calo rispetto all'anno scorso (rispettivamente -4% e -9% rispetto all'anno). In Italia, in media, un ragazzo spende 400 euro per una stanza singola e 280 per un posto letto in doppia. Se i prezzi appena evidenziati riguardano una media su tutto il capoluogo lombardo, è da segnalare la cifra che chi decide di vivere nel centro di Milano deve sborsare: nelle zone più centrali la richiesta media per la stanza singola è pari a circa 600 euro al mese, cifra che evidentemente non tutti si possono permettere. Dall'analisi degli annunci presenti sul portale abbiamo rilevato un interesse maggiore, da parte dei proprietari, per gli studenti rispetto ai lavoratori: "la possibilità di optare per canoni concordati, i vantaggi fiscali e, non ultima, la 'garanzia' dello stipendio dei genitori rendono questa utenza ben più appetibile e 'sicura' rispetto ai giovani lavoratori". È Milano la città in cui costa di più una stanza singola (510 euro) o un semplice posto letto (345 euro).

Così Torino sale nella classifica delle città più care per gli studenti fino al quarto posto (prima era al sesto), superando Bologna, Venezia e Pisa e stabilendosi alle spalle delle "irraggiungibili" Milano, Roma e Firenze.