Aeroporti: Nencini, sentenza Tar su scalo Firenze non incide su Via

Aeroporti: Nencini, sentenza Tar su scalo Firenze non incide su Via

"Allo stesso tempo - aggiunge Giovannelli - è stato respinto il ricorso presentato da Enac contro la disposizione regionale che stabiliva in 2000 metri anzichè 2400 la lunghezza della nuova pista, un dato più che significativo".

"Accolto dal Tar il ricorso contro la realizzazione dell'ampliamento dell'aeroporto di Firenze" e "annullato il piano di indirizzo territoriale regionale nella parte in cui fissa l'ampliamento dello scalo secondo lo schema della pista parallela-convergente' rispetto all'autostrada". "Si spera adesso che le forze politiche prendano atto della sentenza, che è di merito, e non 'politica' come qualcuno potrebbe essere tentato di bollarla". Proprio dalla capitale il vice ministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini spiega di aver parlato della sentenza con il ministro Galletti: "Ci siamo confrontati con il ministro - ha detto Riccardo Nencini - pare che la sentenza del Tar non incida sul procedimento di Via in corso presso il ministero dell'Ambiente".

"Rossi al Consiglio di Stato?"

Si dice disponibile ad accogliere le prescrizioni del Tar il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani: "D'accordo che la Regione impugni la sentenza del Tar, questo ci aiuterà anche a capire che cosa fare per perfezionare gli atti amministrativi". "Noi andiamo avanti per la realizzazione del'aeroporto, aumentando la nostra attenzione". Il Tar ha accolto totalmente il ricorso dei comitati nei confronti dell'ampliamento dell'Aeroporto di Peretola. Lo afferma la società in una nota. "Il giudice amministrativo non si esprime sul masterplan dell'aeroporto, ma sul piano paesaggistico della Regione Toscana, e sulla difformità con il masterplan del 2014 - spiega Nardella - Ma quel piano oggi è stato superato: c'e' un nuovo piano approvato dall'Enac e che non è stato discusso né annullato, né criticato dal giudice amministrativo".

Ora gli occhi sono puntati sul procedimento di valutazione di impatto ambientale in corso al ministero dell'Ambiente a Roma. "La decisione del TAR, invero, non rileva alcun ostacolo insormontabile alla realizzazione della nuova pista, ma postula semplicemente un maggior approfondimento di alcune problematiche ambientali".