Golpe in Turchia. I militari: abbiamo il potere

Golpe in Turchia. I militari: abbiamo il potere

Trentasei anni dopo l'ultimo putsch, la clamorosa azione di una parte dell'esercito turco ha spiazzato il mondo. Ma non si sa dove si trovi. La Cnn turca riferisce che i ponti sul Bosforo ad Istanbul sono chiusi in direzione dall'Anatolia verso l'Europa. "Le nostre forze useranno la forza contro la forza"., ha detto ai media turchi il premier Binali Yildirim, aggiungendo che gli autori del tentativo di golpe "p agheranno il prezzo più alto".

Sono state sospese le trasmissioni della tv di stato sia in radio che in tv. Il presidente Erdogan non ha ancora rilasciato dichiarazioni, mentre il Capo di stato maggiore sarebbe stato preso in ostaggio dai golpisti. Con l'impegno a mantenere tutte le relazioni estere turche esistenti e a considerare lo stato di diritto una priorità.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

L'esercito turco ha proclamato la legge marziale e il coprifuoco.

Il premier turco Binali Yildirim poco prima aveva denunciato che un gruppo all'interno dell'esercito stava tentando un colpo di Stato in Turchia. Carri armati dell'esercito turco sono stati dispiegati all'aeroporto internazionale Ataturk. Lo riferisce la rete statunitense Nbc citando fonti del Pentagono.

Il golpe di venerdì in Turchia richiama drammaticamente quello del 1960 quando il generale Gursel rimosse il presidente Beyar e il premier Menderes che fece giustiziare.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan "e' al sicuro". Alcuni testimoni riportano un'attività militare insolita nei cieli delle due città Turche. Non lasceremo loro campo libero", ha quindi ammonito il leader islamista, "li elimineremo. "Non faremo concessioni sulla democrazia", ha sottolineato. I militari avrebbero preso di mira anche la sede dell'intelligence.