Marshmallow installato su più del 10% dei dispositivi Android

Marshmallow installato su più del 10% dei dispositivi Android

A confermarlo sono anche i dati pubblicati dall'utente QuestionsEverythang su Reddit: in una comparativa, rispetto a giugno 2015 si vede chiaramente come gli utenti si siano spostati dalle versioni meno recenti a quelle attuali, con le versione più vecchie usate ormai da una percentuale molto limitata di utenti, merito anche del buon andamento delle vendite dei nuovi smartphone Android. L'ultimo dato di maggio, aveva visto Android 6.0 Marshmallow raggiungere il 7,5% dei dispositivi animati dal sistema operativo del robottino verde.

Android N è stato già reso disponibile per gli sviluppatori con la prima Developer Preview, ma nonostante questo non ha ancora una data di release ufficiale ma neanche un nome. Tra queste vi sono Lollipop che perde lo 0,2 per cento degli utenti, KitKat che ne perde lo 0,9 per cento e Jelly Bean che registra una perdita pari all'1,2 per cento.

La frammentazione delle versioni del sistema operativo è da sempre uno dei problemi più grandi del mondo Android (insieme alla diversità di hardware circolante). Tale versione dell'OS è stata introdotta nell'autunno del 2015, ma, come detto, solo nel mese da poco iniziato è riuscita a superare il limite del 10%. Un risultato certamente positivo che, con simili tassi di crescita, potrebbe portare Marshmallow anche vicino al 20% a ottobre, mese in cui dovrebbe arrivare su un numero ristretto di smartphone la versione definitiva di Android N. Per quanto riguarda le versioni più anacronistiche, Ice Cream Sandwich possiede l'1.9 % dell'utenza Android, mentre Gingerbread risiede al 2.0 % e Froyo allo 0.1 %. La fisiologica sostituzione dei dispositivi più datati con altri più recenti determina, parallelamente, un riduzione dei terminali con schermi ldpi( ~120dpi) e mdpi (~160dpi).