Lettera di Pjanic alla Roma: "Vi comunico che vado alla Juve"

Lettera di Pjanic alla Roma:

Infatti, la Juventus verserà ben 30,4 milioni di euro nelle casse della Roma. "Chiedo scusa, ma quando si travalica il confine della professionalità, bisogna intervenire". "Oggi vi devo leggere una comunicazione di Miralem Pjanic". Presunta, in quanto questa mattina il direttore generale dei giallorossi, Mauro Baldissoni, è intervenuto sulla radio ufficiale del club per chiarire la faccenda: "Abbiamo letto sciocchezze, in questa città siamo costretti a tirar fuori documenti privati per smentire sciocchezze". L'avremmo fatto poi per metterci in questa situazione?

Il romanzo, però, entra nel vivo oggi con il 'Corriere dello Sport' che riporta il testo di alcuni messaggi che il centrocampista giallorosso avrebbe inviato ad un amico: "Mi hanno venduto in 15 minuti, hanno chiamato loro la Juve". Pallotta aveva detto che non voleva venderlo ma che non dipendeva da noi perché aveva una clausola.

"Ho parlato con il ragazzo, lui non parla mai con i giornalisti e non pensa di aver mai scritto una cosa del genere". Si deve cambiare atteggiamento, non si può vivere in questo clima. "Noi dobbiamo venire qui a provarlo con documentazione ufficiale, questo non è normale".

La Roma e la Juventus hanno trovato un accordo di massima per Pjanic sulla base dell'attuale clausola di rescissione contrattuale che ha il giocatore della Roma che si aggira a poco più di 38 milioni di euro che dovrebbe essere leggermente rivista per esigenza delle due squadre.

Rimane da capire cosa ne sarà ora del centrocampo bianconero: quello di Pjanic è un esborso notevole e, di conseguenza, è assai probabile pensare che ci possa essere una cessione eccellente a breve. Marotta ha proseguito: "Lo stesso Pjanic per facilitare l'operazione ha deciso di rinunciare alla percentuale, che gli sarebbe spettata di quella cifra. L'ufficialità? Arriverà molto probabilmente la prossima settimana, al massimo nel prossimo weekend".