Trani: Le azelee della salute tornano in piazza della Repubblica

Trani: Le azelee della salute tornano in piazza della Repubblica

L'8 maggio, in concomitanza con la Festa della mamma, l'Associazione italiana per la ricerca su cancro torna in piazza con le Azalee della ricerca.

Saranno presenti con le loro piantine in 3.600 piazze italiane, per donazioni che partiranno da 15 euro in su. Un regalo speciale per festeggiare le mamme e tutte le donne e per sostenere concretamente il lavoro di tutti i ricercatori Airc impegnati a trovare le cure più adeguate da portare, nel più breve tempo possibile, dal laboratorio al paziente. Colpiscono ogni anno 63.000 persone, anche giovani. "Da oltre 30 anni L'Azalea della Ricerca ci permette di raccogliere risorse fondamentali", afferma Federico Caligaris Cappio, Direttore Scientifico AIRC.

Quali sono le terapie innovative? Comportamenti che, nell'insieme, possono ridurre fino al 70% l'insorgenza dei tumori.

Una donna su otto in Italia è colpita da un tumore al seno. Questo è anche merito della ricerca.

Per quanto riguarda il seno oggi la stragrande maggioranza è un intervento conservativo in cui viene asportato solo il nodulo, quindi non c'è un danno estetico al seno. Altri Comuni sono reperibili a questo indirizzo.

L'hashtag promosso per l'iniziativa di domenica prossima e #iocisono e potrà essere utilizzato su tutti i social a sostegno della ricerca, così come accade già da diversi anni. Ma perché è stata scelta proprio l'Azalea? AIRC sarà ospite per tutta la settimana all'interno delle sue trasmissioni. Questi protocolli hanno visto la luce grazie ai fondi destinati dall'associazione che, nell'ultimo triennio, ha finanziato con oltre 44 milioni di euro 404 progetti di ricerca sui tumori femminili.