Salvini contestato dai collettivi a Bologna

Salvini contestato dai collettivi a Bologna

Sale la tensione durante la mobilitazione dei collettivi studenteschi contro la visita odierna di Matteo Salvini all'Università di Bologna. Cosi' il leader della Lega Nord ha risposto alle contestazioni dei centri sociali contro la sua presenza a Bologna. Lanci di uova e pietre e scontri con la polizia ( VIDEO 2) si sono registrati davanti alla facoltà di Ingegneria, in viale Risorgimento, dove intorno alle 12 i manifestanti si sono raggruppati, dopo aver preso parte ad un sit-in in via Zamboni contro il leghista.

Salvini si è intrattenuto a scambiare alcune battute con una studentessa che gli ha espresso la sua solidarietà per le contestazioni violente, ma gli ha ribadito tutta la sua contrarietà per le sue idee e le sue pratiche politiche. Oggi è accaduto di nuovo a Bologna, dove il leader di Lega Nord, in piena campagna elettorale e promozione col libro "Secondo Matteo", si trova per incontrare il Rettore di Bologna, Francesco Ubertini. "Studiassero di piu' - ha detto Salvini a margine della visita al mercatino nel quartiere della Bolognina - farebbero meglio alla costruzione del loro futuro". Poco distante un gruppo di universitari di ingegneria ha rivolto insulti contro il leader del Carroccio, al grido "Noi Salvini non lo vogliamo". Secondo il segretario della Lega, "Berlusconi dovrà scegliere nelle prossime settimane che tipo di futuro vuole per se' e FI, se lo vuole come in Veneto, dove governiamo insieme, o come a Roma, dove va con Fini e Casini".