Roma, Sabatini fa il punto sul mercato

Roma, Sabatini fa il punto sul mercato

Tanti i casi spinosi di mercato alla Roma, che il ds giallorosso, intervistato dalla GdS, ha provato a chiarire. Io invece partii e lo feci.

"Guardi, proprio oggi ho chiesto ai miei scout di trovarmi italiani validi dalla D alla A. Li abbiamo esaminati: un disastro". I dirigenti italiani sono accusati di far mercato fuori.

"Bernardeschi, forse Romagnoli, ma magari Galliani non sarebbe d'accordo...".

Capitolo riscatti, sicuro quello di El Shaarawy: "Lo riscatteremo, lo merita". La cifra non è alta.

Avrete tanti attaccanti, con Ljajic in scadenza di contratto. Iturbe tornerà a Roma. La situazione più complicata è quella di Doumbia, perché ha deciso di prendere una strada difficile: secondo me la Premier League non è un campionato adatto alle sue caratteristiche.

Parole che fanno ben sperare i tifosi giallorossi, ma non sono le uniche di buon auspicio, perché Sabatini vira sull'argomento Totti e dice: "Con queste prestazioni ha fatto decadere ogni discorso".

Sabatini ha poi fatto i complimenti a Cappa, ex allenatore dell'Huracan che ha lanciato lo stesso Pastore: "Il tuo trio degli angeli e il tuo giovane Huracan giocava un calcio incredibile". Comunque dietro c'è anche Spalletti, se non lo avesse stimolato così, secondo me non avremmo visto queste prove.

E' più facile che parta Nainggolan o Pjanic? .

PJANIC E NAINGGOLAN- "Forse non partirà nessuno dei due se mi riesce una manovra a coda di gatto maculato... forse li teniamo entrambi". C'è una sorta di promessa tra noi, vedremo se sarà rispettata. "Tratteremo un eventuale rinnovo di prestito".

Intanto arriva Alisson."Siamo felici di accoglierlo e sicuramente non andrà in prestito".

Benatia: a che punto siete? "Questo è un gruppo di lavoro che può produrre risultati molto importanti per la Roma, nel presente e nel futuro". Acerbi? Ha 29 anni ed è già stato al Milan è un aspetto da considerare. Dzeko ha deluso le aspettative."Vuole restare e se non ci chiede di andare via per noi rimarrà una risorsa".

Dembelé è un obiettivo?"Purtroppo è già andato a cifre impensabili, 40-50 milioni è una valutazione inavvicinabile. Anche Batsuhauay costa tanto".

"È un'ipotesi, come altre, ma non è un affare chiuso". Il tedesco lo riscatteremo di certo. Ci scusi, ma è preoccupato per il bilancio della Roma? Eccola: il primo luglio sarà ancora il direttore sportivo della Roma? Pallotta lo vorrebbe tenere, ma il DS ammette: "Il mio pensiero non va oltre il 30 giugno".