Microsoft acquista Solair, azienda italiana nel settore IoT

Microsoft acquista Solair, azienda italiana nel settore IoT

Roma - Dopo l' acquisizione di Yogitech da parte di Intel delle scorse settimane, ora è il turno di Microsoft "fare spesa" tra le realtà italiane specializzate in soluzioni per la Internet delle Cose (IoT). "Microsoft Corporate, da sempre interessata a trovare aziende promettenti - spiega Purassanta -, ha visto che i ragazzi di Solair avevano sviluppato quello un pezzettino di puzzle che ci mancava e ha deciso di comprarla in modo da sviluppare questo mattoncino e farlo diventare un pilastro della nostra strategia mondiale delle Internet of Things" e una parte importante per costruire un cloud intelligente per le aziende. Si chiama Solair ed è una startup fondata nel 2011 a Casalecchio del Reno da un inglese formatosi al Politecnico di Torino (Tom Davis) e da un team di giovani "talentuosi" che affermano di poter dotare un'azienda di soluzioni "chiavi in mano" all'Internet delle cose e al cloud computing in sole due settimane.

"Sono davvero entusiasta di annunciare che Solair è stata acquisita da Microsoft." ha commentato Tom Davis, CEO, Solair. Diversamente dall'offerta dei player "tradizionali", i prodotti di Solair si rivolgono specificatamente ai clienti enterprise interessati all'iperconnettività di gadget, sensori e tutto quanto fa IoT con software modulare basato su funzionalità standardizzate, gateway di gestione della connettività e anche piattaforme IoT su misura completamente personalizzate sulle esigenze specifiche di un'azienda. È unopportunità che ci consentirà di estendere e amplificare la forza di Internet delle Cose a clienti e scenari unici e nuovi. Per questo ha creato una piattaforma per applicazioni end-to-end, facile da utilizzare, che scali agevolmente. Nessuna cifra è stata divulgata. Tra i maggiori successi di Solair si ricorda, per esempio, Rancilio Group che ha integrato soluzioni IoT nelle sue machine per caffè che potranno, così, essere gestite da remoto.

Solair opera in un settore attualmente in piena crescita, a testimonare questa tendenza positiva vi sarebbe lo stesso mercato italiano dove un incremento pari al 30% rispetto al 2014 avrebbe determinato la generazione di un giro d'affari di oltre 2 miliardi di euro con la distribuzione e l'installazione di più di 10 milioni di oggetti connessi. E' pero' l'industria manifatturiera che rappresenta la vera opportunità e vocazione dell'industria italiana.