Claudio Ranieri è riuscito a realizzare la leggenda di Robin Hood

Claudio Ranieri è riuscito a realizzare la leggenda di Robin Hood

Sarà Andrea Bocelli l'ospite speciale della festa scudetto del Leicester, in programma in occasione della partita di sabato con l'Everton. Che non ha dimenticato il suo Varese, da dove è iniziata questa strepitosa cavalcata che l'ha portato fino al trono d'Inghilterra, e di cui chiede ogni volta che può, felice di vederlo tornare grande e, chissà, un giorno anche di riabbracciarlo. Il tenore interromperà il suo tour mondiale per cantare di fronte al pubblico del 'King Power Stadium'.

Ma un po' tutta l'Italia deve essergli grata, perché questa vittoria da leggenda sarà vantaggiosa per il nostro paese più di una campagna di marketing.

L'allenatore del Leicester Campione d'Inghilterra 2015/2016 Claudio Ranieri incontra i giornalisti in sala stampa per commentare la 'storica' vittoria del titolo. Ma c'è spazio anche per la musica: se gli ascolti dei Kasabian, band di Leicester, sono cresciuti del 211 per cento, nulla in confronto ai Queen: "We are the Champions", infatti, come riporta l'edizione de Il Messaggero, è cresciuto del 2357 per cento nelle visualizzazioni solamente nella città di Leicester.

PARTITA - "Sono già concentrato sul campo".

E' stata un'annata straordinaria per il Leicester e per Ranieri... Certo, non avrei mai immaginato quello che è accaduto, è molto bello. "Ma alla fine vince uno solo e quest'anno è toccato a me", dice il tecnico romano. Quasi miracoloso considerando che Ranieri, reduce dall'esperienza negativa come ct della Grecia, era considerato dai bookmakers come il favorito a essere il primo esonerato in stagione. Ranieri è d'accordo nel considerarla tale: "Vincere a quest'età è il mio karma: ho lottato tantissimo per raggiungere i miei obiettivi e quindi questo titolo ha un significato speciale. Tutto è stato importante, il proprietario ha sempre trasmesso calma e serenità, ha sempre infuso buon umore a tutti, non l'ho mai visto nervoso e questo è molto importante per me, perché quello che sento poi riesco a trasmetterlo ai miei giocatori". Per la prossima stagione, invece, i bookies quotano le Foxes 42 a 1... Voglio ringraziare i miei giocatori, il mio presidente, lo staff e i tifosi. "Ovviamente dovremo comprare, ma chi verrà dovrà avere il nostro spirito e sposare la nostra filosofia, quella di lottare sempre".