Grosseto, maltrattavano i bimbi del nido

Grosseto, maltrattavano i bimbi del nido

Ci sono i filmati in cui si vedono le maestre forzare con il cibo e strattonare dei bambini. Dalle registrazioni audio si sentirebbero anche parole dure nei confronti dei bambini, come "brutta" e "stai zitto". Indagini che, coordinate dalla procura di Grosseto ed eseguite dalla polizia, avrebbero quindi convinto gli inquirenti a chiedere e ottenere dal gip Marco Bilisari le custodie cautelari per tre donne.

Sono i genitori dei bimbi frequentanti un asilo nido di Grosseto, giunti l'11 aprile dal magistrato che conduce l'inchiesta, per essere messi a conoscenza della situazione. Stamani, invece, all'entrata a scuola dei bambini erano tutti compatti nel credere che si trattasse solo di calunnie. Ciò che si apprende dal quotidiano La Nazione, sebbene l'uso del condizionale sia d'obbligo in questi casi, alcune delle piccole vittime sarebbero state spesso tenute fuori dall'aula, lontane dai propri compagni. "Sono tre le maestre agli arresti domiciliari, mentre altre tre educatrici sono indagate".

Maltrattamenti verso fanciulli e abbandono di minore. Lo scrive in una nota il procuratore di Grosseto, Raffaella Capasso. Le maestre utilizzavano maniere molto brusche per costringere i bambini a mangiare e nel 'punire' i bambini.

Contestualmente all'esecuzione delle misure cautelari con gli arresti domiciliari per tre maestre, la polizia ha notificato anche le informazioni di garanzia ad altre due educatrici e a una seconda proprietaria dell'asilo privato, che sono state indagate in stato di libertà in concorso con le tre persone sottoposte a provvedimento cautelare per i medesimi reati. Inoltre imboccavano forzatamente i bambini e spesso urlavano e inveivano contro di loro allo scopo di farli tacere o imporre loro i vari comportamenti di volta in volta oggetto di coercizione.

Dopo la divulgazione delle immagini choc da parte della procura dove si vedono i maltrattamenti subiti dai piccoli bambini dell'asilo nido di Grosseto, molti genitori sono andati a prendere i loro figli all'asilo.