Stop all'obbligo di mascherine all'esterno: l'ipotesi dal 15 luglio

Stop all'obbligo di mascherine all'esterno: l'ipotesi dal 15 luglio

Niente più obbligo di mascherina indossata sempre, ma resterà l'obbligo di portarla sempre con sé perché all'occorrenza dovremo subito essere pronti a coprire naso e bocca.

Il governo Draghi è al lavoro per ufficializzare lo stop all'utilizzo delle mascherine all'aperto alle fine del mese di giugno. E l'Italia? Per il nostro Paese non vi è ancora una data certa, ma il ministro Speranza ha parlato di metà luglio, il 15 per la precisione, come orizzonte indicativo entro il quale riporre la mascherina in tasca e utilizzarla solo nei luoghi chiusi o particolarmente affollati.

Per il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, "togliere la mascherina all'aperto a partire da questa estate è l'obiettivo del governo, ed è vicino".

Intanto da domani l'Italia sarà quasi tutta in zona bianca.

Anche la Norvegia e Israele hanno già abolito l'obbligo di indossare le mascherine all'esterno, mentre in Spagna il premier Pedro Sanchez ha annunciato che la misura verrà "presto" tolta.

"Oggi avremo raggiunto la quota di 30 milioni di italiani che ha ricevuto la prima dose e ormai più di un cittadino su quattro ha completato il ciclo vaccinale - prosegue Sileri - e quindi penso che fatte passare tre settimane possiamo ritenerci abbastanza al sicuro da abbandonare la mascherina all'aperto".

Su questo tema è intervenuto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, così come riportato dal quotidiano Repubblica. Il che vuol dire che anche se non sarà più obbligatorio tenerla sempre, bisognerà portarla con sé per metterla al momento necessario. "Dai primi di luglio sarebbe opportuno far cadere l'obbligo".