Metodi concreti di promozione nei social network per le piccole imprese

Metodi concreti di promozione nei social network per le piccole imprese

 

Il presupposto principale da cui partire è che il SMM dovrebbe vendere. Aumentare la fedeltà al marchio, le reazioni social (quindi Like, repost, commenti), lavorare sulla negatività: queste sono solo funzioni ausiliarie che dovrebbero fare da contorno alle vendite. Se le vendite (o almeno gli ordini) crescono, allora il SMM sta funzionando. In caso contrario, qualcosa non va. E dobbiamo capire quale sia il problema. Naturalmente, il SMM non è adatto a tutte le aziende. Molto dipende dal prodotto, dai processi aziendali, dal livello di sviluppo dell'azienda, dal budget, dagli obiettivi impostati. Ma l'esperienza dimostra che non esistono nicchie in cui il SMM è a priori impraticabile. Il SMM può essere utilizzato in qualsiasi campo di attività.

Le prospettive del SMM in cifre:

- Secondo Group M, nel 2020 la quota di pubblicità online ha superato il 50%. Secondo le previsioni, nel 2021 questa cifra dovrebbe raggiungere il 55%.
- Secondo CPAExchange, nel 2019-2020, la quota della spesa in SMM raggiunge il 21% del budget totale per il marketing. Soprattutto nei settori della tecnologia informatica e del software, dei prodotti di bellezza e salute, dei trasporti, dei materiali da costruzione e di finitura, dell'abbigliamento e delle calzature.
E non si tratta di un fenomeno occasionale. Secondo Roistat, il ROI (ritorno sull'investimento) medio nel SMM è -22%. Ciò significa che la maggior parte del SMM prosciuga il budget. L'azienda media spende di più per la promozione sui social media di quanto ne guadagna. Per quale motivo?

Principalmente perché lo strumento non viene utilizzato correttamente.

Sui social network bisogna intrattenere, costruire fiducia, e nel frattempo vendere. Questo principio è chiamato riscaldamento. Coinvolgiamo, riscaldiamo, vendiamo. Funziona solo nel lungo periodo. Nel breve periodo, le vendite dirette possono dare alcuni risultati, ma non funzioneranno per creare un flusso continuo di nuovi clienti. Per gestire efficacemente i social network, non è importante solo proporre agli utenti contenuti di qualità. Devono anche essere pubblicati puntualmente. Puoi tenere un'agenda e pensare costantemente a ciò che devi pubblicare, oppure puoi dedicare 1 ora del tuo tempo per programmare un piano dei contenuti per il mese a venire! Ad esempio, Postoplan ti consente di gestire allo stesso tempo sia i social network che le app di messaggistica istantanea più popolari per pubblicare post. Lavorare con piattaforme del genere consente di risparmiare fino a 4 ore di lavoro e fino al 90% dei costi di social media marketing.