Vaccini ai 12-15enni, Speranza "Il 28 maggio l'ok di Ema a Pfizer"

"Come noto i vaccini oggi approvato da Ema e da Aifa hanno una limitazione anagrafica", ha ricordato Speranza, perché "solo il vaccino di Pfizer è utilizzabile dai 16 anni, tutti gli altri solo a partire dai 18 anni". Lo ha fatto sapere il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante il question time oggi alla Camera in merito alla somministrazione del vaccino Pfizer a ragazze e ragazzi della fascia d'età 12-15 anni. "E' un fatto molto importante quello di allargare ad altre fasce d'età le vaccinazioni" contro Covid-19.

Anche il generale Figliuolo, a capo della struttura commissariale, ha detto chiaramente ai cittadini di programmare le proprie vacanze in base all'appuntamento col vaccino ma questo può valere solo per chi deve ancora vaccinarsi. Chi ha già ricevuto la prima dose di Pfizer non poteva prevedere che sarebbero cambiati improvvisamente i tempi di somministrazione della seconda dose. Oggi si pone con grande attualità la necessità di andare alle altre generazioni. La vaccinazione per fasce più giovani è strategica, ed è essenziale in vista del riavvio del prossimo anno scolastico. Con l'ampliamento delle categorie di persone idonee alla vaccinazione, tra cui anche i bambini e i giovani, l'immunità di gregge diventerà un traguardo sempre più vicino così come il ritorno ad una quasi normalità. "Il governo è a lavoro con il Commissario straordinario- ha aggiunto ancora il ministro- per costruire un adeguamento del piano a questa disposizione, che ci aspettiamo da Ema appunto per la fine del mese, che ci metta nelle condizioni di costruire anche una comunicazione che renda consapevoli le persone dentro un elemento, che ormai penso sia di dominio comune nel nostro Paese, cioè che la campagna di vaccinazione è l'arma più rilevante di cui disponiamo per chiudere definitivamente questa stagione così difficile", ha concluso.