Toscana, esplosione nel Chianti: due dispersi fra le macerie di una casa

Toscana, esplosione nel Chianti: due dispersi fra le macerie di una casa

È accaduto intorno alle 9 di questa mattina giovedì 20 maggio 2021. Sul posto si sta dirigendo anche personale del Gruppo Operativo Speciale Movimento Terra del comando di Prato. Intorno alle 16 è stato trovato il corpo dell'altro uomo, l'attuale compagno della donna. Si tratta di un 64enne residente a Prato, Giancarlo Bernardini.

Giuseppina Napolitano e Fabio Gandi avevano acquistato da poco l'appartamento, che era stato anche ristrutturato, visto che la coppia voleva tornarci ad abitare dopo che lui era andato in pensione. Lo confermano i carabinieri.

Un'esplosione, probabilmente causata da una fuga di gpl, accompagnata da un incendio, ha provocato il crollo di un'abitazione di due piani situata nel Borgo di Dudda, una frazione nel comune di Greve in Chianti, in provincia di Firenze. I parenti della coppia coinvolta nell'esplosione infatti avrebbero raccontato che nella casa appena acquistata non era ancora stato montato l'impianto a gas, e che sarebbe stato presente solo un fornello elettrico. La villa era composta da sue appartamenti: uno al piano terra - e al momento non abitato in maniera stabile - e una al primo piano, ossia l'abitazione di proprietà della coppia dallo scorso aprile.

A causare l'esplosione che ha interessato l'abitazione di Borgo Dudda potrebbe essere stata una fuga di gas.

Questa mattina i due 59enni si sarebbero recati alla casa per montare delle tende e non, come reso noto in un primo momento, perché informati della presenza di un forte odore di gas. Intanto, proseguono le ricerche della donna, condotte anche con l'utilizzo delle unità cinofile.