Salvini "Sulle riforme noi ci siamo, vedremo Pd e M5S"

Salvini

È il messaggio che il segretario del PD Enrico Letta ha portato oggi a Bruxelles, dove ha incontrato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e diversi altri membri dell'esecutivo comunitario (il vice presidente esecutivo responsabile per l'Economia e per il Commercio Valdis Dombrovskis, il commissario all'Economia Paolo Gentiloni, quello agli Affari sociali Nicolas Schmidt), nonché il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. "Per essere seri va finanziata non a debito (lo ripagherebbero loro) ma chiedendo all'1% più ricco del Paese di pagarla con la tassa di successione". Il mio sogno è trattenere i ragazzi italiani in Italia, senza però farli restare in casa con mamma e papà fino a trent'anni.

Durante la conferenza stampa tenuta dopo l'approvazione dal Consiglio dei ministri del "Decreto Sostegni bis", Draghi ha detto che la "dote" non è stata mai discussa.

E anche sul Recovery Italia e Spagna sono chiamate ad una sfida: "La possibilità di rendere permanente il piano Next Generation EU dipende da come verranno utilizzati i fondi, la maggior parte dei quali andrà a Spagna e Italia".

Anche Forza Italia si è subito schierata contro la proposta: "Fintanto che al governo ci saranno FI e il centrodestra, Letta si scordi qualsiasi irricevibile aumento di tasse". Gli altri due fondamenti della proposta del Pd sono infatti, oltre all'attenzione ai giovani, il sostegno al ceto medio e l'impegno per l'ambiente.