Matteo Salvini: "Mi ha chiamato Berlusconi, non sta benissimo ma ne uscirà"

Matteo Salvini:

L'1 maggio scorso, dopo 24 giorni di permanenza presso il San Raffaele, il leader di Forza Italia era stato dimesso. Le voci di corridoio, però, non si sono fermate e hanno continuato a rilanciare la notizia di una presunta morte, tanto che si è rivelato necessario l'intervento del dottor Alberto Zangrillo.

Stando a quanto riportato, lo stato di salute di Silvio Berlusconi si sarebbe aggravato a causa di una infezione intestinale, con ogni probabilità uno strascico del Covid che lo ha colpito a fine estate.

Allo stato, non si sa quando Berlusconi verrà dimesso dall'ospedale.

Nonostante, quindi, si continuasse a sostenere che l'ex premier fosse molto debilitato, Salvini aveva voluto lanciare un segnale positivo.

Stando a quanto riportato dall'Adnkronos, Silvio Berlusconi al momento del suo ritorno al San Raffaele è stato visto affaticato tanto da dover essere sorretto dalle guardie del corpo e dal suo medico personale Zangrillo. E Letta tranquillizza: "Sta bene".

D'altra parte che l'ex presidente del Milan non versava in condizioni ottimali lo si era capito da diverso tempo, anche alla luce dalla sua sparizione dalla tv e dal dibattito pubblico.

"Ho sentito Berlusconi, non sta benissimo ma ne uscirà".

"Non è tempo di coccodrilli." dice l'esponente azzurra smentendo le voci circolate nelle ultime ore che parlavano di un peggioramento dello stato di salute dell'ex premier. ". E' oltre un mese che Berlusconi non parla sui media". A seguito del nuovo ricovero in ospedale del presidente di Forza Italia, i legali hanno fatto ancora richiesta di rinvio per legittimo impedimento, istanza accolta dal tribunale di Siena senza opposizione da parte della Procura che ha reputato sufficiente la documentazione medica presentata: la sentenza, con riferimento all'accusa di corruzione in atti giudiziari, va al 21 ottobre.