Mattarella: "Io sono vecchio, tra 8 mesi mi posso riposare"

Mattarella:

Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando i ragazzi dell'Istituto Comprensivo Fiume Giallo-Scuola Primaria Geronimo Stilton di Roma, in occasione della presentazione de 'Il mio diario', l'agenda scolastica della Polizia di Stato. Se ci si aiuta vicendevolmente si vive meglio, si sta meglio. "I protocolli, il distanziamento, le mascherine" è "quello che abbiamo imparato a fare in questo anno e mezzo con lezioni severe e tremende, che speriamo di dimenticare". "Siamo tutti uguali di fronte alla legge, bambini, grandi, vecchi, femmine, maschi, qualunque sia la nostra opinione, condizione economica e sociale, qualunque sia il colore della pelle, l'etnia siamo tutti uguali".

"Sono lieto di essere qui in questa occasione, il diario è uno strumento che consente diverse cose e riflessioni. Questo è il fondamento dell'uguaglianza tra i cittadini".

"I vaccini hanno iniziato a sconfiggere il virus" - Sempre in tema di pandemia, Mattarella ha sottolineato come nei giorni del lockdown "fossimo chiusi in casa, senza poter uscire, per paura del contagio". "La legge più importante è la Costituzione che contiene molte indicazioni: l'articolo 2 parla dei diritti inviolabili, mentre subito dopo l'articolo 3 indica il valore dell'uguaglianza e questo è il diritto principale".