Israele e Hamas approvano il cessate il fuoco a Gaza

Israele e Hamas approvano il cessate il fuoco a Gaza

Secondo quanto si apprende, il voto del gabinetto di sicurezza israeliano è stato unanime.

Nei prossimi giorni il segretario di Stato americano Antony Blinken sarà in Medio Oriente e incontrerà le sue controparti israeliane, palestinesi e regionali per "lavorare insieme per costruire un futuro migliore per israeliani e palestinesi", ha spiegato il dipartimento di Stato americano.

L'organizzazione palestinese e Tel Aviv avrebbero quindi trovato un accordo sul cessate il fuoco che, almeno di ripensamenti dell'ultima ora, dovrebbe scattare a partire già dalle prossime 24 ore.

Secondo l'agenzia umanitaria delle Nazioni Unite, circa 450 edifici in tutta la Striscia di Gaza sono stati distrutti o gravemente danneggiati nei raid aerei israeliani, inclusi condomini, uffici dei media, sei ospedali, nove cliniche sanitarie e il principale sito di test e vaccinazione Covid-19 del territorio. Il gruppo palestinese non ha guadagnato nemmeno un metro di territorio e sapeva che non sarebbe successo fin dall'inizio, esce dal conflitto in condizioni molto peggiori rispetto a come ci era entrato. Blinken ha sottolineato che gli Usa si aspettano "di vedere una de-scalation sul percorso del cessate il fuoco". Per Ali Barakeh, della Jihad Islamica, la tregua è una sconfitta per il premier israeliano Benjamin Netanyahu e una "vittoria per il popolo palestinese".

Testimoni all'interno del complesso hanno riferito che dopo la preghiera del venerdì molti palestinesi sono rimasti nei locali per celebrare il cessate il fuoco tra Hamas e il governo israeliano. Un comunicato dell'ufficio di Netanyahu ha confermato che il gabinetto di sicurezza "ha accettato l'iniziativa egiziana per un cessate il fuoco reciproco senza alcuna pre-condizione, che entrerà in vigore a un orario che verrà determinato successivamente".

Prima del voto l'esercito ha presentato ai ministri gli obiettivi militari raggiunti durante l'operazione "Guardiano delle Mura": alcuni di questi "senza precedenti". "Hamas è stata bloccata e ha subito gravi perdite", hanno detto i militari, secondo quanto riporta Tiems of Israel.

Reshiq ha aggiunto che Hamas chiede anche di proteggere la moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme e di fermare lo sgombero delle famiglie palestinesi dalle loro case a Gerusalemme est, una questione che questi ha definito "una linea rossa".