GREEN PASS SI CAMBIA. Per averlo basta la prima dose di vaccino

GREEN PASS SI CAMBIA. Per averlo basta la prima dose di vaccino

Il test verrà effettuato su tremila persone di età superiore ai 75, ma anche in età lavorativa, con tutti i vaccini che hanno ricevuto il via libera nel Regno Unito o che sono in via di valutazione: Pfizer-BioNTech, Moderna, Oxford-AstraZeneca, Janssen-Johnson&Johnson, Valneva, Curevac e Novavax.

In Lombardia, ad esempio, il calendario prevede la possibilità ai 40enni di prenotarsi dal 20 maggio e già dal 27 maggio saranno aperte le prenotazioni anche per la fascia 30-39. Un'accelerazione nelle ultime settimane che ha avuto immediati riflessi sui dati dei contagi e anche sulla situazione delle strutture ospedaliere: l'Asst Spedali Civili ieri ha comunicato come i posti letti Covid occupati siano passati in 24 ore da 102 a 94, di cui 11 in terapia intensiva; mentre sono stati solo 9 i pazienti Covid che si sono rivolti al Pronto Soccorso a fronte di 155 pazienti non infetti.

Ma come si ottiene il green pass? Sono stati selezionati 18 siti in tutto il territorio nazionale e saranno sperimentate anche le mezze dosi. La validità passa da sei a nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale e potrà essere rilasciata anche contestualmente alla somministrazione della prima dose.

Per quanto riguarda le altre regioni, per adesso l'obiettivo è vaccinare i 50enni e la fascia 40-49.

Intanto, dopo i dubbi in merito alla seconda dose di vaccino che per almeno 5 milioni di italiani andrebbe a finire ad agosto, durante le ferie, il commissario straordinario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo, ha spiegato che "Bisogna organizzare le ferie in base all'appuntamento per la seconda dose". Ecco perchè si era pensato a dei punti vaccinali nelle località di vacanza. Chiaramente ce lo dovranno dire gli scienziati.

Prova a riprogrammare, cambia le ferie, avverte i colleghi le sposta più in là. finalmente può fare la seconda dose e partire per le tanto agognate ferie.