È giusto vaccinare gli atleti prima di chi è vulnerabile?

È giusto vaccinare gli atleti prima di chi è vulnerabile?

A partire da oggi, 24 maggio, e fino a lunedì 28 giugno, il piano prevede la consegna di 1.983.150 dosi di Pfizer, 374mila Moderna, 331.500 AstraZeneca e 135.600 Johnson & Johnson.

A fare le vaccinazioni sarà il medico competente dell'azienda, la quale dovrà dotarsi del personale infermieristico e amministrativo, delle strumentazioni e delle soluzioni logistiche necessarie, tutto a spese proprie. Prossimo appuntamento sono le prenotazioni per tutti i cittadini fra i 30 a i 39 anni che dovrebbero aprire giovedì. I cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono 10.409.935, il 17,57% della popolazione.

L'Asl sottolinea anche il successo della non stop vaccinale a Capodichino e alla Mostra d'Oltremare: in Mostra, dove era prevista la somministrazione di Johnson & Johnson, su 3.674, prenotati sono state somministrate 3.840 dosi, mentre all'hangar Atitech Capodichino. con somministrazione di AstraZeneca, su 4.021 prenotati sono state somministrate 2.800 dosi. 'Man mano recupereremo le nostre libertà, in Inghilterra hanno già iniziato a togliere l'obbligo in alcuni locali chiusi'. Inoltre, hanno ricevuto la prima dose di vaccino: 37.131 persone ultraottantenni e, di queste, 32.903 anche la seconda; 47.464 persone di età compresa tra 79 e 70 anni e, di queste, 15.372 anche la seconda; 55.270 persone di età compresa tra 69 e 60 anni e, di queste, 16.968 anche la seconda; 41.051 persone di età compresa tra 59 e 50 anni e, di queste, 16.506 anche la seconda; 19.065 persone di età compresa tra 49 e 40 anni.

Per quanto riguarda i vaccini in vacanza invece, il professore ritiene che si debba seguire lo stesso protocollo tra Piemonte e Liguria: "A parte qualche problematica, si potrebbe agire su questa linea". Poi aperto anche agli over 50. Secondo l'indagine sono l'80% i maturandi che farebbero il vaccino.

Il ristorante aziendale si è trasformato in tempi di record in un vero e proprio hub vaccinale: entrando si incontrano le aree anamnesi e di registrazione e proseguendo, tramite il percorso segnalato appositamente per guidare i dipendenti, è possibile raggiungere una delle quattro postazioni per la vaccinazione installate all'interno dei locali.