Atterrato a Vilnius l'aereo Ryanair costretto all'atterraggio di emergenza a Minsk

Atterrato a Vilnius l'aereo Ryanair costretto all'atterraggio di emergenza a Minsk

"Chiediamo il suo rilascio immediato", ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken, precisando che gli Usa stanno lavorando a stretto contatto con l'Unione europea sull'incidente.

Nel 2013 l'aereo dell'allora capo di Stato della Bolivia Evo Morales era stato preso in gestione dall'Austria per compiere un atterraggio di emergenza per volere degli Stati Uniti, durante la caccia alla "talpa" della National Security Agency Edward Snowden. Stando alla versione delle autorità bielorusse Minsk è intervenuta d'urgenza sul volo partito da Atene e diretto a Vilnius perché le autorità aeroportuali avrebbero ricevuto "una mail da Hamas" in cui si minacciava di far "saltare in aria" il velivolo se l'Europa non avesse "cessato il suo appoggio verso Israele" nella guerra contro Gaza. Ma nel corso dei controlli è spuntato fuori che sul volo c'era Roman Protasevich, ex direttore del canale indipendente Nexta, voce dell'opposizione contro Alexander Lukashenko, subito arrestato (poiché sta sulla lista dei terroristi-estremisti). L'aereo è poi ridecollato per la sua destinazione.

Intanto i punti oscuri restano ancora molti. Tutti i passeggeri del volo sono rimasti bloccati nella capitale bielorussa per diverse ore e soltanto nella serata di domenica hanno potuto raggiungere Vilnius. I leader dell'UE hanno inoltre deciso di sanzionare singoli funzionari collegati all'operazione di dirottamento, e richiesto all'Organizzazione internazionale per l'aviazione civile (ICAO) di avviare un'indagine su quella che alcuni leader hanno definito "terrorismo di stato". Nelle scorse ore, la madre Natalia Protasevich aveva dichiarato che "persone degli ambienti medici" l'avevano informata del ricovero di suo figlio in uno degli ospedali di Minsk a causa di problemi cardiaci.

Luigi Di Maio ha espresso "la ferma condanna dell'Italia per l'atterraggio forzato di un volo commerciale ad opera delle Autorità bielorusse", essendo "una violazione inaccettabile delle regole internazionali di navigazione aerea". Svetlana Tikhanovskaya, la leader dell'opposizione bielorussa, ha condiviso il video, scrivendo: "I canali di propaganda del regime hanno pubblicato un video di Roma Protasevich sotto arresto mentre conferma di essere trattato secondo la legge al centro di detenzione di Minsk". Lo stesso dissidente è poi apparso in un video diffuso in Bielorussia. "Non ho problemi di salute, né con il cuore né con qualsiasi altro organo". Saliti a bordo del volo insieme ai 117 passeggeri, una volta che l'aereo si è trovato a pochi chilometri dalla Lituania, hanno dato l'allarme ed è stato lanciato l'SOS.

Il canale Nexta Tv ha rivestito un ruolo importante nell'ondata di proteste dopo la dichiarazione di vittoria nelle elezioni presidenziali nell'agosto 2020, da parte del presidente bielorusso Lukashenko che è al potere dal 1994.