A Gaza è cessate il fuoco

A Gaza è cessate il fuoco

Il gabinetto di sicurezza israeliano, riunito sotto la presidenza di Benyamin Netanyahu, ha approvato il cessate il fuoco con Gaza. Anche Hamas ha annunciato la tregua. Già nel pomeriggio il governo israeliano aveva formalmente informato l'Egitto, il Paese che sta facendo da mediatore nei colloqui indiretti con Hamas. Proclami che, se messi in atto, rischiano di aggravare ulteriormente una situazione già drammatica a Gaza dove, secondo l'Onu, più di 70mila persone sono considerate sfollate interne perché hanno perso la casa nei bombardamenti israeliani.

Sulla base delle stime fornite dal ministero della Sanità della regione palestinese, in quest'area le vittime dei raid dell'aviazione e dei bombardamenti di Tel Aviv sono state almeno 232. Secondo i media, l'opzione scelta è, appunto, quella di un cessate il fuoco unilaterale dichiarato da entrambe le parti. L'inviato di pace delle Nazioni Unite per il Medio Oriente, Tor Wennesland, era volato in Qatar per incontrare il capo di Hamas, Ismail Haniyeh. E alla fine il cessate il fuoco è arrivato.