Pasqua e Pasquetta in rosso, ecco quali supermercati restano aperti

Pasqua e Pasquetta in rosso, ecco quali supermercati restano aperti

Può recarsi nella seconda casa solo il nucleo convivente e soltanto se l'abitazione di destinazione è vuota; non si può andare nella seconda casa con amici e parenti; si può raggiungere la seconda casa solo se si è proprietari o se si è stipulato un contratto d'affitto da una data antecedente al 14 gennaio 2021. "La Filcams Cgil ritiene che non siano eroi - conclude Buonopane -, ma persone che hanno lavorato con dedizione nonostante i rischi, lo stress e le difficoltà e i giorni di festa meritano di passarli al sicuro con chi e dove preferiscono, di certo non vogliono passare Pasqua e Pasquetta a lavoro!".

COOP - Le Coop hanno deciso di rimanere prevalentemente chiuse, ma ci sono casi particolari in alcune regioni. Per quest'ultima "categoria" il divieto è imposto anche in Sardegna oltre che in Piemonte, Valle d'Aosta, Alto Adige, Trentino, Toscana, Marche, Calabria. La Liguria ha stabilito che i residenti non possono raggiungere le seconde case e nemmeno le barche. Sarà inoltre consentito spostarsi fuori dalla regione per far ritorno alla propria residenza o alle seconde case. L'ordinanza sarà valida fino alle ore 24 di lunedì 5 aprile.

"Per questo - sottolinea ancora -, le attività artigianali ed i pubblici esercizi, come panifici, ristoranti, pasticcerie, bar, rosticcerie, gelaterie, pasta fresca, ecc., non essendo ricomprese tra quelle sottoposte a chiusura, potranno continuare, anche nei giorni 4 e 5 aprile, ad esercitare l'attività come regolato dalla zona rossa nazionale e cioè, facendo sia l'asporto che la consegna a domicilio negli orari consentiti". Consentito, spiega l'ordinanza del governatore della Regione Christian Solinas, solo in presenza di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

ESSELUNGA - Ogni catena si è mossa con scelte diverse.

Per quanto riguarda la Sicilia, resta la regola del tampone: chi arriva sull'isola deve esibire il risultato negativo di un test effettuato 48 ore prima dell'arrivo. L'attività sportiva all'aperto è consentita in forma individuale e stando a due metri di distanza dagli altri. "La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro".