Pasqua 2021, Viminale: più controlli su spostamenti, parchi e litorali

Pasqua 2021, Viminale: più controlli su spostamenti, parchi e litorali

Dal 3 aprile e fino a Pasquetta, l'intera Italia si ritroverà in zona rossa.

Previsto il rafforzamento della attività di prevenzione e di controllo del territorio anche con la convocazione di riunioni dei Comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza pubblica al fine delle necessarie pianificazioni dei servizi di vigilanza affidati alle forze di polizia, con il concorso dei militari dell'operazione "Strade sicure" e delle polizie locali.

Il 3, 4 e 5 aprile, l'Italia sarà una zona rossa nazionale e di conseguenza varranno le regole della zona rossa, che impone di non lasciare la propria abitazione se non per motivi di lavoro, salute e necessità.

Gli spostamenti sono vietati anche all'interno del comune di residenza. In alternativa ci si dovrà sottoporre a tampone una volta sbarcati sull'isola o sottoporsi a isolamento fiduciario di 10 giorni. Ordinanze con una serie di restrizioni sono state emesse dalla Sardegna, Valle d'Aosta, provincia autonoma di Bolzano (Alto Adige), Campania, Toscana e Sicilia. I negozi sono aperti solo sabato 3 aprile, quelli consentiti dal codice Ateco.

Fare una passeggiata: è sempre consentito in prossimità della propria abitazione. Ecco dove si potrà andare, dove sarà vietato e dove sarà obbligatorio fare il tampone prima di arrivare.

Una Pasqua con spostamenti off limits nelle località turistiche, tra divieti e ordinanze sullo stop agli spostamenti verso le seconde case a seconda delle Regioni e in generale blindata dalle misure del nuovo decreto anti-Covid.

Andare in chiesa: per quanto possibile, nelle vicinanza della propria abitazione.

COPRIFUOCO - Confermato il divieto di uscire di casa dalle 22 alle 5. E' raccomandato di stare all'interno delle proprie abitazioni con i conviventi.

Portare fuori il cane o l'animale da compagnia: senza assembramenti e mantenendo la distanza di un metro. È tuttavia possibile, nello svolgimento di un'attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all'attività sportiva e la destinazione finale coincida con il comune di partenza.

Visita di parenti non autosufficienti. Alcune Regioni, però, hanno vietato o limitato gli ingressi.

I negozi sono aperti? Domenica e lunedì possono rimanere aperti solo farmacie, edicole, tabaccai.

Nessun pranzo al ristorante o negli agriturismi ma queste realtà potranno organizzarsi con il servizio dell'asporto (resta la consegna a casa fino alle ore 22), per il quale alcune attività ristorative si sono sbizzarrite con menù molto originali e nel pieno rispetto della tradizione pasquale.

Tra le deroghe, anche quella che permette di andare all'estero per viaggi e vacanze. Stop anche per i residenti in Campania, Liguria e Puglia.

SECONDE CASE - Sarà sempre possibile raggiungere le seconde case, anche in zona rossa, a patto che non ci siano però ordinanze dei presidenti di Regione che impongono regole più restrittive. Importante: in tutti i casi, nelle seconde case possono trasferirsi solo gli appartenenti del nucleo familiare, senza parenti non conviventi o amici.