Palermo - Vaccinazioni in chiesa: in 5867 le prenotazioni

Palermo - Vaccinazioni in chiesa: in 5867 le prenotazioni

Secondo i documenti delle istituzioni sanitarie nazionali e internazionali, l'obiettivo da perseguire in tempo di pandemia per la prevenzione della diffusione delle malattie infettive da Covid-19 è la cosiddetta "immunità di gregge", la quale richiede una copertura vaccinale a tappeto in una determinata comunità, al fine di eliminare la malattia e di proteggere coloro che, per specifiche condizioni di salute, non possono sottoporsi al trattamento preventivo.

Una disposizione che si è tradotta così in almeno 477 punti vaccinali presso chiese attivi da domani nella Regione Sicilia, e che potrebbe presto riguardare altre Regioni.

La disponibilità delle strutture che era stata data dai parroci prima di essere accettata ha dovuto superare una severa verifica effettuata da parte dei dirigenti dell'Igiene pubblica dell'Asp per valutarne idoneità e caratteristiche funzionali a accogliere il tipo di utenza, ma soprattutto di attività particolare che verrà messa in atto.

Oggi, venerdì 2 aprile, sarà il giorno dedicato all'aspetto logistico della sistemazione dei locali individuati come centri vaccinazione delle parrocchie, verranno inoltre distribuiti dall'Asp i kit per le vaccinazioni e il materiale occorrente al medico (volontari o medici di medicina generale), all'infermiere e all'amministrativo (per la compilazione dei moduli) che saranno presenti in ogni parrocchia selezionata. A Palermo, infine, sono stati circa 950 i vaccini somministrati.

Proseguono senza sosta, invece, le prenotazioni per tutti i cittadini compresi nella fascia di età dai 70 ai 79 anni, per gli insegnanti e per chi lavora nel mondo della scuola.