Covid Sicilia, dati in salita nel Palermitano: rischio zona rossa

Covid Sicilia, dati in salita nel Palermitano: rischio zona rossa

Ipotesi zona rossa per Palermo, con regole e divieti per arginare la diffusione del coronavirus. "I parametri per dichiarare la zona rossa non sono stati ancora raggiunti ma non escluderei, nella giornata di domani, l'adozione del provvedimento, d'intesa con il sindaco, quale utile misura preventiva per evitare il picco dei positivi al Covid", ha detto il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, dopo un confronto con i vertici del dipartimento regionale per la Salute. La regione è sesta per numero di contagi giornalieri. Nel reparto per i malati più gravi sono stati registrati 9 ingressi nelle ultime 24 ore.

Negli ospedali i ricoverati sono 1.183, 56 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 158, 5 in più. Ma è sopratutto la distribuzione territoriale a confermare la situazione critica in provincia di Palermo: oltre la metà dei nuovi casi (597) sono infatti concentrati in questa zona. Lo stesso sindaco Leoluca Orlando ha sollecitato alle autorità sanitarie dati certi e aggiornati per adottare, di concerto con la Prefettura e ogni altra istituzione locale coinvolta, eventuali "provvedimenti urgenti". Anche i dati relativi ai contagi nell'ultima settimana in Sicilia, elaborati dalla Protezione Civile, mostrano un ulteriore peggioramento della situazione.

Cosi' come sono in crescita le persone in isolamento domiciliare: 21.725, 5.698 in piu'. Non si superavano la soglia dei 7000 nuovi positivi in una settimana dallo scorso 24 gennaio.