Campania verso la zona arancione

Campania verso la zona arancione

"È comprensibile la preoccupazione di De Luca sulle vaccinazioni ai clandestini, numerosi anche in Campania per la scellerata politica dei porti aperti cara al Pd del governatore - commentano in serata il segretario regionale della Lega Valentino Grant e i parlamentari campani Grassi, Cantalamessa, Castiello e Urraro -".

"Dobbiamo cominciare a entrare in uno stato d'animo diverso a partire da Pasqua". Non bisogna commettere errori, ci sono tutte le condizioni per buttarci tutto alle spalle.

"C'è, da un punto di vista dei dati essenziali, una tenuta della terapia intensiva, abbiamo la metà di terapie occupate rispetto a chi è in zona arancione". Questo a conferma del fatto che c'è un lavoro di contenimento rispetto all'epidemia. In questa caso sarà importante acquisire il dato definitivo di domani per capire con certezza se ci sono stati o meno dei progressi in positivo che potrebbero farle cambiare colore prima delle altre Regioni sopra soglia. Se avessimo avuto un'esplosione incontrollata di contagio avremmo dovuto chiudere altri reparti per accogliere pazienti Covid, invece ad oggi riusciamo a non avere emergenze particolari. Il dato anomalo è il numero dei sintomatici che si attesta sui 300 in media. È un dato eccezionale perché significa che abbiamo ospedali sicuri. "Questo è il primo dato che emerge da una valutazione attenta che stiamo cercando di fare". "Questo significa che noi siamo in grado di fare in Campania 70mila vaccinazioni al giorno". Per fine estate usciamo dal calvario e possiamo tornare alla vita normale.

Campania - De Luca: "obiettivo immunizzare campani entro fine estate". Il commissario generale Figliuolo ha comunicato che intende applicare il criterio che da sempre proponiamo, un vaccino per ogni cittadino.

In Campania già mercoledì scorso dati del monitoraggio Covid-19 della Fondazione Gimbe ci collocavano primi in Italia per i contagiati su 100mila abitanti e secondi a livello nazionale per numero totale di positivi attivi al momento con 94.205 casi. La Campania ha il 9,6% della popolazione italiana, quindi dobbiamo avere il 9,6% di tutti i vaccini consegnati, ma vorremmo avere anche il 9,6% di ogni vaccino.