Vaccini, Speranza firma protocollo per vaccinazioni nelle farmacie

Vaccini, Speranza firma protocollo per vaccinazioni nelle farmacie

Il Lazio, una delle Regioni che corre di più in questa campagna vaccinale, sarà tra le prime ad avviare le somministrazioni delle dosi anche in farmacia grazie all'accordo firmato ieri tra Governo, Regioni e associazioni di categoria.

Le attività di prenotazione e esecuzione dei vaccini verranno eseguite dalle farmacie "secondo i programmi di individuazione della popolazione target previamente definiti dalle autorità e seguendo i criteri di priorità". E' riconosciuta alle farmacie una remunerazione pari a sei euro per vaccinazione.

Come anticipato dal decreto sostegni, è stata delineata la figura del farmacista vaccinatore che - per la prima volta - somministrerà in prima persona i vaccini senza doversi affiancare a medici o infermieri. "Inoltre è stata ammessa la possibilità di allestire gazebo esterni".

"Si avvia verso una soluzione, come già indicato da tempo dalla sottoscritta ed all'intero Movimento 5 Stelle, il problema delle mancate vaccinazioni al personale scolastico che lavora in regione diversa da quella di residenza". Si raccomanda l'uso di mascherine Ffp2.

Si calcola che ogni vaccinazione durerà circa 25 minuti: 5 minuti per l'anamnesi e la raccolta del consenso informato del paziente attraverso un questionario che escluderà i soggetti fragili e a rischio (che saranno reinviati al medico di medicina generale), altri 5 minuti per la preparazione e l'inoculazione del siero e 15 minuti per il monitoraggio successivo alla somministrazione. La farmacia dovrà "esporre un avviso all'ingresso, con chiare istruzioni sulle modalità di accesso e sul numero massimo di persone che possono accedere, garantire la presenza di indicazioni".Il locale per la somministrazione dei vaccini anti-COVID, si legge ancora nel protocollo firmato il 29 marzo, deve avere dimensioni adeguate a garantire il distanziamento.

Insomma, le farmacie daranno così un contributo significativo al raggiungimento dell'obiettivo di ottenere al più presto una copertura vaccinale adeguata.