Vaccinazioni, in Lombardia ieri oltre 21mila somministrazioni

Vaccinazioni, in Lombardia ieri oltre 21mila somministrazioni

Lo fa sapere la Regione con una nota. Sono suddivisi per le singole Ats lombarde. "I vaccini sono la nostra principale arma contro il coronavirus, non possiamo fermarci proprio ora che abbiamo a disposizione le armi per vincere questa guerra". "La popolazione dell'area interessata dall'intervento viene vaccinata scegliendo precisi target, che in alcuni casi può essere l'intera popolazione". "Le vaccinazioni con AstraZeneca potranno riprendere a partire da oggi, venerdì 19 marzo, alle 15 - annuncia la vicepresidente regionale Letizia Moratti -. Sono invece annullate quelle precedenti a questo orario, che saranno ricalendarizzate insieme agli oltre 30 mila appuntamenti sospesi in via cautelare". Si registrano altri 79 morti, un dato che porta a 29.459 il totale dei decessi nella regione dall'inizio della pandemia di Covid-19.

Ad oggi, inoltre, sono 218.021 le adesioni del personale scolastico.

Nella giornata di ieri, lunedì 15 marzo, hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid nell'ambito della fase '1 ter' 8.843 anziani a cui si aggiungono i 4.149 che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino, per un totale di 12.992 dosi somministrate agli over 80. A Mede (Pavia) la vaccinazione ha riguardato il 51% della popolazione vaccinabile (44,1% del totale abitanti), e il Comune è passato da un'incidenza di 1.360 a metà febbraio ai 110 di questa settimana.

La direttrice dell'Agenzia europea dei medicinali Emer Cooke ha infatti ribadito in conferenza stampa che il vaccino AstraZeneca è sicuro, efficace, che i "benefici sono superiori ai rischi e vengono escluse relazioni tra casi di trombosi e la somministrazione dei sieri".