ULTIM'ORA - Il presidente Draghi toglie l'incarico al commissario Arcuri, ecco il sostituto

ULTIM'ORA - Il presidente Draghi toglie l'incarico al commissario Arcuri, ecco il sostituto

Il primo ministro Mario Draghi lo ha sostituito, nella gestione della pandemia, con il generale di corpo d'armata Francesco Paolo Figliuolo. La notizia della nuova nomina fatta da Draghi ha trovato subito l'appoggio da parte delle opposizioni (Lega in testa), che chiedevano a Palazzo Chigi un cambio di passo rispetto alla precedente gestione. A nominarlo è stato il Presidente del Consiglio Mario Draghi che si affida quindi ad un esperto di logistica militare.

A riguardo, il nuovo Presidente del Consiglio all'ultimo Consiglio Europeo ha chiesto conto a Ursula von der Leyen di questi ritardi definiti "inaccettabili", ma al tempo stesso ha messo a punto nel fine settimana un nuovo piano per l'Italia. Nella stessa area di crisi balcanica che lo aveva già visto impegnato agli inizi degli anni 2000, come comandante della task force "Istrice" e in precedenza, nel 1999, nell'ambito dell'organizzazione logistica del Comando Nato-Sfor a Sarajevo. Buon lavoro al generale Francesco Paolo Figliuolo - conclude Meloni - per questo importante e delicato incarico. "Le nostre idee, le nostre proposte e il nostro contributo in Parlamento sono a sua disposizione". "Buon lavoro al generale Figliuolo". Il generale Figliuolo è cittadino onorario di Potenza dal 2016, mentre Moles è il commissario regionale della Basilicata di Forza Italia.

LA SCHEDA. Il generale Francesco Paolo Figliuolo, nominato da Draghi nuovo commissario all'emergenza Covid, è originario di Potenza, ha maturato esperienze e ricoperto molteplici incarichi nella Forza Armata dell'Esercito, interforze e internazionale.

Dal 7 novembre 2018 Francesco Figliuolo è Comandante Logistico dell'Esercito. E' stato comandante del contingente nazionale in Afghanistan nell'ambito dell'operazione Isaf e come comandante delle forze Nato in Kosovo, nel periodo che va dal settembre 2014 all'agosto 2015. Ha ricevuto numerose onorificenze, tra cui la decorazione di cavaliere dell'ordine militare d'Italia, la Croce d'ora e una Croce d'argento al merito dell'esercito e Nato Meritorius service medal.