Ora legale, domenica torna: perché all’Italia conviene (ma l’Europa si spacca)

Ora legale, domenica torna: perché all’Italia conviene (ma l’Europa si spacca)

Domenica 28 marzo alle 2 del mattino entrerà in vigore in tutta Europa l'ora legale. Si dormirà un'ora in meno ma si risparmierà in energia e consumi. Contrari all'ora legale sono i Paesi del Nord Europa, dove il sole tramonta molto più tardi per via della vicinanza con il Polo Nord.

Questo cambio potrebbe essere l'ultimo perché l'Unione Europea ha invitato gli stati membri a decidere definitivamente quale orario scegliere per tutto l'anno. Nulla cambia nel nostro Paese, nonostante il fatto che il Parlamento Europeo abbia approvato la proposta di abolizione del passaggio stagionale all'ora estiva a partire dal 2021; l'Italia ha infatti depositato a Bruxelles una richiesta formale per conservare il doppio orario. La Francia vorrebbe tenere per sempre l'ora legale (quella estiva) e dire addio a quella solare. In precedenza era stata usata per la prima volta nel 1916.