Milano, donna di 41 anni uccide la figlia di due anni: l’accaduto

Milano, donna di 41 anni uccide la figlia di due anni: l’accaduto

L'allerta è scattata attorno all'1 di questa notte, quando i Carabinieri di Abbiategrasso sono intervenuti per una segnalazione di possibile omicidio assieme al personale del 118. La madre è stata portata all'ospedale di Magenta, le sue condizioni non sono gravi ma sarebbe sotto choc e non in grado di rispondere alle domande degli investigatori. Resta da chiarire la dinamica. Dopo aver più volte suonato il campanello e cercato - invano - di contattare la donna, i militari hanno deciso di forzare una finestra e irrompere nell'appartamento. Sul posto sono giunte un'ambulanza, l'automedica e le forze dell'ordine.

Tragedia a Cisliano, comune nei pressi di Abbiategrasso, provincia di Milano: nella notte fra domenica 7 e lunedì 8 marzo una madre di 42 anni ha ucciso la bimba di due anni e poi si è inflitta alcune ferite. Dopo l'omicidio la donna si è auto lesionata il corpo riportando delle lievi ferite.

La 41enne non si è mostrata collaborativa ed è stata condotta all'ospedale di Magenta, dove tuttora si trova piantonata dai carabinieri. Sul posto è intervenuto un medico legale che a seguito dell'ispezione cadaverica non ha rinvenuto segni di violenza sul corpo della minore rinviando l'accertamento sulle cause del decesso al successivo esame autoptico. Lo ha deciso il pm di Pavia Roberto Valli che con il procuratore Mario Venditti si occupa delle indagini.