Meteo domani giovedì 18 marzo: ancora piogge e temporali, resiste l’inverno

Meteo domani giovedì 18 marzo: ancora piogge e temporali, resiste l’inverno

Sul versante tirrenico si accumuleranno nubi portate dal vento di Ponente, mentre sulle coste adriatiche della penisola il tempo sarà sensibilmente più stabile e il cielo più sgombro.

Al Centro scenario meteo particolarmente critico, con le piogge che bagneranno la gran parte delle regioni.

L'aria fredda artica continuerà ad affluire sull'Italia anche nel prosieguo di settimana, con apice d'intensità tra mercoledì e venerdì: l'ingresso di un nucleo d'aria ancor più gelido in alta quota favorirà la formazione di due depressioni, la tra mercoledì sera e giovedì e la seconda nel corso di venerdì. Previste piogge, anche a carattere temporalesco, con possibili grandinate e nevicate anche a bassa quota. L'aria fredda affonda sin sul Mediterraneo, agevolata dall'elevazione meridiana dell'anticiclone atlantico che si è proteso molto a nord, fin verso l'Islanda ed il Mare di Norvegia. Più ai margini dell'azione ciclonica il Nord Italia, che pur sarà interessato da qualche rovescio nevoso sino in collina in particolare su Alpi, Prealpi, pedemontane, Liguria, Emilia Romagna e Piemonte: proprio su quest'ultima regione non si escludono fiocchi a tratti a quote prossime la pianura specie nella giornata di venerdì.

Già domani, giovedi 18 marzo, avremo i primi rovesci al centro e su parte del meridione peninsulare, con la neve che si farà vedere sopra i 700-800 metri. "Il cliima si manterrà freddo per il periodo sopratutto al Centronord".

Meteo: la NEVE sta per TORNARE a QUOTE BASSISSIME per la STAGIONE. Piogge e temporali intensificheranno la loro forza, con l'instabilità che regnerà in tante regioni del Centro e del Sud. Attese piogge e rovesci anche temporaleschi, con neve sui rilievi appenninici a quote medio-basse, ma in risalita.

Campobasso farà registrare temperature estremamente rigide: si passerà da -2° di minima a 9° di massima, mentre a Potenza le temperature minime saranno di 0° e le massime di 7°. Nel fine settimana l'Italia sarà contesa fra il flusso freddo artico e un richiamo d'aria più mite afromediterranea, con probabile rialzo termico limitato all'estremo Sud Italia. I valori resteranno ovunque sotto media.

Solo a metà della prossima settimana il vortice ciclonico si allontanerà definitivamente verso la Turchia, mentre da ovest si affaccerà timidamente l'anticiclone. Ma nel complesso la giornata non desterà particolari preoccupazioni se non quelle delle temperature comunque basse.