Liguria si blinda, vietato raggiungere le seconde case

Liguria si blinda, vietato raggiungere le seconde case

Lo prendo a malincuore ma è necessario - ha detto Toti -.

La Liguria rende noto inoltre di aver vaccinato con la prima dose il 67% delle forze di polizia, con la seconda dose il 2% ("si tratta di alcuni individui che hanno ricevuto il vaccino Pfizer; la maggioranza ha ricevuto il preparato AstraZeneca", si legge nella tabella della Regione).

"A Savona si è superata quota 250 casi per 100mila abitanti alla settimana che è la soglia di warning su una serie di situazioni - ha riferito il presidente Giovanni Toti oggi pomeriggio in un'informativa al Consiglio regionale - mentre nell'estremo Ponente non è stata ancora raggiunta ma l'incidenza è in crescita, vuoi perché l'epidemia è cresciuta nelle regioni intorno a noi ed era difficile che la Liguria restasse immune dalla terza ondata, vuoi perché al di là del confine francese la situazione non è migliorata, anzi c'è stato un ulteriore peggioramento". L'ordinanza sarà firmata nella notte e sarà valida a partire da mercoledì 31 marzo - cioè quando le scuole verranno chiuse per le festività pasquali - e riguarderà anche barche e roulotte 'adibite' a seconde case.

"Questa mattina - aggiunge il presidente - Alisa la nostra task force stava elaborando un passaggio alla fase 4 del piano di contenimento pandemico ospedaliero per i presidi della Asl1 e della Asl2, aumentando i posti letto in modo precauzionale sia di terapia intensiva che di media intensità, in vista probabilmente di una pressione ospedaliera su quelle due aree che di solito è proporzionale all'aumento dell'incidenza nei giorni precedenti". "E' un provvedimento che mi spiace prendere - sottolinea Toti -, ma essendo zona rossa riteniamo di fare un danno limitato all'economia della Regione, provando così ad abbassare la curva dei contagi". Vietato anche "dormire" sulle imbarcazioni se si viene da fuori.