L'Ema ha avviato la valutazione dello Sputnik V - Salute & Benessere

L'Ema ha avviato la valutazione dello Sputnik V - Salute & Benessere

L'EMA ha avviato la valutazione del vaccino russo Sputnik V. Lo ha reso noto giovedì, attraverso un comunicato, la stessa Agenzia per i farmaci dell'Unione Europea.

La decisione di avviare la procedura in tempo reale, si aggiunge, si fonda sugli esiti di studi di laboratorio e studi clinici sugli adulti. Questi studi indicano che lo Sputnik V "innesca" la produzione di anticorpi e cellule immunitarie che prendono di mira il coronavirus la SARS-CoV-2 e possono aiutare a proteggere contro il Covid-19. L'EMA valuterà i dati non appena saranno disponibili per decidere se i benefici superano i rischi. La revisione proseguirà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per la domanda formale di autorizzazione all'immissione in commercio. "Adesso più che mai è tempo di lavorare, non di polemizzare". Sputnik V può dare un contributo importante per salvare milioni di vite in Europa e aspettiamo con impazienza una revisione approfondita dei dati da parte del CHMP.

Secondo Kirill Dmitriev, Direttore del Russian Direct Investment Fund (RDIF), Sputnik V è una piattaforma di vaccini piuttosto che un solo vaccino.