La Campania resta zona rossa: ecco fino a quando!

La Campania resta zona rossa: ecco fino a quando!

"Dobbiamo stare attenti visto che siamo la Regione d'Europa con più densità abitativa". Lo sostiene il presidente della regione, Vincenzo De Luca, intervenuto in diretta Facebook per il consueto aggiornamento settimanale sulla situazione legata all'emergenza Covid. Abbiamo ancora troppi sintomatici, troppi positivi al giorno: sui sintomatici il 10-15% richiedono ricoveri ospedalieri, per cui ogni giorno dobbiamo trovare 50 posti in più al giorno.

Il presidente campano ha poi fatto il punto sulla situazione sull'epidemia Covid, sulle misure in campo per fermare i contagi e sul piano vaccinale, anche alla luce degli ultimi sviluppi che hanno riguardato la vicenda AstraZeneca. Stiamo reggendo fino a quando è possibile per non chiudere altri reparti.

633mila vaccinati con le prime dosi, 211mila con la secoda dose. Il 73% degli over 80 ha ricevuto già la prima dose e 63mila anziani hanno già fatto anche la seconda, quasi tutto il personale scolastico ha già ricevuto invece la prima dose. Dobbiamo arrivare a 4 milioni e 600mila prime dosi entro la fine dell'anno per essere fuori dal calvario. Per i fragili - ha detto - contiamo sulla collaborazione dei medici di famiglia ai quali chiediamo forte mano per vaccinare in tempi rapidi la categoria. Poi c'è un'altra sottocategoria con disabilità grave (fisica, intellettiva, psichica).

Alle 15.00, dunque, riprende la vaccinazione con AstraZeneca anche in Campania poiché "i benefici sono maggiori dei rischi". Questa seconda categoria graverà sulle strutture pubbliche. Stiamo valutando di somministrare il vaccino anche ai ragazzi dai 16 anni in su, ma l'unico sicuro è Pfizer che per il momento è riservato al personale sanitario. "Noi dobbiamo dare una corsia preferenziale alle due categorie che insieme rientrano nei fragili".

Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, ha pronte nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 22 marzo che prorogano l'ordinanza in scadenza relativa all'area rossa in Campania.

Ho inviato una lettere al generale Figliuolo: la regione Campania deve avere in proporizione 160mila vaccini in più, nel mese di aprile spero in una distribuzione equa, nulla di più e nulla di meno.