Il canale di Suez, in Egitto, è bloccato da un ingorgo

Il canale di Suez, in Egitto, è bloccato da un ingorgo

Il Canale di Suez è bloccato.

Secondo un responsabile dell'Authority del Canale per disincagliare la Even Green potrebbero servire vari giorni.

Il Canale di Suez è una delle rotte commerciali più trafficate del mondo, la via di comunicazione artificiale che collega il Mar Rosso con il Mar Mediterraneo, permettendo la navigazione delle navi dall'Europa all'Asia (e viceversa) senza la necessità di circumnavigare buona parte dell'Africa fino al Capo di Buona Speranza. Una delle prime conseguenze è stata in queste ore l'aumento del prezzo del petrolio.

La nave, battente bandiera panamense e gestita da un'azienda di spedizioni taiwanese, era partita dalla Cina ed era diretta a Rotterdam. Nelle foto si vede la nave girata in diagonale e incagliata contro uno dei lati del canale, con delle scavatrici inviate sul posto dalle autorità egiziane nel tentativo di allargare il canale in quel punto e liberarla. Gli sforzi non sembrano essere all'altezza della situazione. Tra di esse ci sarebbero diverse petroliere.

Riportando l'agenzia Bloomberg, Il sito di Al Arabiya definisce "probabile" che il blocco del Canale inneschi "un'onda di interruzioni nella catena di forniture energetiche globale".