Covid: Italia zona rossa a Pasqua, nuove regole per le Regioni

Covid: Italia zona rossa a Pasqua, nuove regole per le Regioni

Il ministro della Salute Roberto Speranza - visto l'aumento dei contagi, dei ricoveri e la velocità con la quale stanno circolando le varianti Covid - ha infatti comunicato che nei giorni del 3, 4 e 5 aprile il Governo disporrà una zona rossa nazionale, le cui regole varrà per tutto il territorio tranne per le Regioni in zona bianca.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno? Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, tutta l'Italia sarà in zona rossa.

Il Consiglio dei ministri del Governo draghi ha approvato il nuovo decreto che contiene le regole che saranno in vigore dal 15 marzo al 6 aprile con misure più restrittive per la prevenzione del contagio da coronavirus.

Il 12 marzo è inoltre il giorno del monitoraggio dell'Iss sull'andamento dell'epidemia nel nostro Paese. Alla luce dei dati, l'Italia si sposta verso il rosso e l'arancione, con poche Regioni che riescono a mantenersi in zona gialla. Probabilmente, saranno escluse dalla scelta le regioni bianche, al momento solo la Sardegna. A questi si potrebbe aggiungere il Lazio, che rischia di passare direttamente dall'attuale giallo alla fascia più rigorosa: ieri l'Rt ha toccato quota 1,3 - già sufficiente per finire in zona rossa - e secondo l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato la situazione è "in peggioramento". La zona rossa scatterà automaticamente.

L'ipotesi più accreditata è che scatti l'automatismo della zona rossa una volta superata la soglia dei 250 contagi ogni centomila abitanti, mentre altrettanto probabile è che il governo opti per una stretta significativa a Pasqua. Le regioni in arancione avranno la facoltà di portare aree del territorio in zona rossa, in caso di incidenza superiore ai 250 casi per 100mila abitanti in 7 giorni o se si riscontrerà una presenza di varianti che rende necessarie misure maggiormente restrittive.

La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. - Fino alle 22 è consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze per ristoranti, enoteche.

Chiusura dei negozi, fatta eccezione di supermercati, beni alimentari e di prima necessità. "È consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all'aperto e in forma individuale".

Per Pasqua tutta Italia entra in zona rossa. In zona arancione sarà consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata, una volta al giorno e in ambito comunale, di un massimo di due persone oltre ai già conviventi e ai minori di anni 14.