Covid, il Lazio spera nella zona arancione prima di Pasqua: i dettagli

Covid, il Lazio spera nella zona arancione prima di Pasqua: i dettagli

Nel Lazio sono stati diagnosticati oggi, lunedì 22 marzo, 1.407 casi positivi, 386 in meno rispetto a ieri.

Se lunedì 29 marzo il Lazio dovesse tornare in zona arancione, e quindi allentare le misure anti contagio fino alla fine del mese, in occasione di Pasqua dovrà tornare in zona rossa, come il resto d'Italia. Nella Asl Roma 2 sono 361 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. "Rispetto alla scorsa domenica il numero dei casi è in diminuzione, oggi andiamo verso la quota delle 800 mila vaccinazioni", dice l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. I casi a Roma città sono a quota 700. "Cauto ottimismo, massima attenzione e un balzo in avanti dei ricoveri", sono le parole d'ordine per il Lazio. Si registrano quattro decessi di 59, 59, 69 e 80 anni con patologie. Insieme a questo dato se ne dovrebbe accompagnare un altro: contagi sotto i 250 casi ogni 100 mila abitanti, adesso siamo a 213. Si registra un decesso con patologie.

Asl Roma 5: sono 206 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nella Asl Roma 4 sono 155 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie.

"Nelle province si registrano 501 casi e sono nove i decessi nelle ultime 24h - prosegue D'Amato -".

Nella Asl Roma 5 sono 184 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 6 sono 193 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano 234 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. E' quanto afferma in una nota la direzione della Asl di Rieti commentando i dati contenuti nel bollettino giornaliero che mostrano un incremento di 102 nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore con 1.007 attualmente positivi in tutto il Reatino. Si registra un decesso di 95 anni con patologie. Si registrano sei decessi di 77, 80, 81, 87, 92 e 93 anni con patologie.