Autocertificazione marzo 2021, ecco il nuovo modello da scaricare

Autocertificazione marzo 2021, ecco il nuovo modello da scaricare

Dal 15 marzo al 6 aprile le zone gialle passano in arancione.

È stato pubblicato sul sito del Ministero dell'Interno il modulo di autocertificazione per gli spostamenti (SCARICA QUI IL PDF).

Al momento della compilazione del modulo di autocertificazione, il firmatario deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, che la propria circolazione è dovuta ad una delle seguenti casistiche: comprovate esigenze lavorative; motivi di salute; altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.

L'autocertificazione si può compilare sia online (e poi stamparla) che stamparla prima e compilarla a mano. In primo luogo una multa da 400 a mille euro, come previsto dal decreto. Il provvedimento consente gli spostamenti per visite private - a parenti o ad amici - a un massimo di due persone. In ogni regione - sia nella zona rossa che nella zona arancione - rimane il coprifuoco già in vigore. I centri commerciali, invece, restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi: in tutti gli altri è consentita l'apertura delle attività commerciali indicate dal governo e, dunque, giudicate essenziali. Si raccomanda di evitare gli spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune.

Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Visto che non si può uscire se non per comprovate esigenze di lavoro, necessità o urgenza, il modulo potrà essere richiesto dalle forze dell'ordine durante qualsiasi controllo in zona rossa. Questo significa, ad esempio, bar e ristoranti chiusi al pubblico, con servizi di asporto e consegna a domicilio comunque garantiti, ma negozi aperti a differenza di quanto avviene in zona rossa. In zona arancione e zona rossa, in particolare, bar e ristoranti sono chiusi. Tuttavia, sarebbe prevista una deroga per Pasqua in ogni Regione: sarà possibile visitare una sola abitazione all'interno della Regione, massimo due persone che potranno portare con loro i minori 14 anni e i disabili.

Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, sull'intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni i cui territori si collocano in zona bianca, si applicano le misure stabilite per la zona rossa. E' necessaria per gli spostamenti e le visite ai congiunti in fascia rossa e arancione.