Governo Draghi, base M5S in rivolta: "Ci avete svenduti"

Governo Draghi, base M5S in rivolta:

"Da tempo non sono d'accordo con le decisioni del M5s e ora non posso che farmi da parte", dice Dibba. Perché Grillo ha ancorato la. "E io oggi non ce la faccio proprio ad accettare un Movimento che governa con questi partiti, anche - per l'amor di Dio - con le migliori intenzioni del mondo", conclude. Il sì ha vinto col 60%, quindi zero polemiche. Allo stesso tempo però dico che le decisioni si devono rispettare quando si possono accettare.

Cresce il malcontento nel Movimento 5 Stelle dopo il sì a Draghi. Contro quanti hanno caldeggiato il sostegno al nuovo esecutivo, certo, ma anche per aver permesso così il ritorno della Lega e, soprattutto, di Forza Italia. L'obiettivo potrebbe essere la nascita di una nuova formazione riprendendo i cardini del M5S "prima maniera".

"Caro Luigi, avete preso quattro ministeri due senza portafoglio e uno in più di forza Italia che ha il 5%, ma chi le ha fatte le trattative, Topolino?", chiedono a Di Maio, mentre rivolgendosi a Crimi protestano: "Potevamo andare al voto avremmo fatto più bella figura".