COVID, RICCIARDI: "CHIEDERO A SPERANZA LOCKDOWN TOTALE" | Ultime notizie di cronaca Abruzzo

"Serve un cambio di passo, serve un lockdown totale e immediato". Così, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, pensa di suggerire al governo delle soluzioni drastiche. Le varianti del Covid preoccupano non poco e gli esperti sono sempre più preoccupati.

Il messaggio arriva dal consigliere del ministro della Salute e non ha bisogno di interpretazioni: "È urgente cambiare subito la strategia di contrasto al virus Sars-Cov-2: è necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata".

Anche il Comitato Tecnico Scientifico sembrerebbe aver cambiato idea sulla riapertura degli impianti sciistici: "Alla luce delle mutate condizioni epidemiologiche dovute alla diffusa circolazione delle varianti virali, allo stato attuale non appaiono sussistenti le condizioni per ulteriori rilasci delle misure contenitive attuali, incluse quelle previste per il settore sciistico amatoriale". E ancora: "È evidente che la strategia di convivenza col virus, adottata finora, è inefficace e ci condanna alla instabilità, con un numero pesante di morti ogni giorno". Siamo contrari a un nuovo lockdown e non è continuando a fare questi proclami che generano sconforto tra i cittadini e le imprese che si può trovare una soluzione adeguata contro il virus. È questa la posizione di Ricciardi, che chiede anche un potenziamento della strategia di tracciamento dei contatti e un rafforzamento della campagna vaccinale. "Non dimentichiamo - ha aggiunto - che la variante inglese è giunta in Europa proprio "passando" dagli impianti di risalita in Svizzera".