Clubhouse, il nuovo social network dei messaggi vocali

Clubhouse, il nuovo social network dei messaggi vocali

Per prendere parte alla discussione e dir la propria ci si deve prenotare pigiando l'icona "alza la mano".

Il social, ancora in versione beta, è disponibile al momento solo per gli utenti che usano device Apple con sistema operativo iOS 13 o superiore.

Avrete sentito sicuramente parlare di Clubhouse, il nuovo social nato nell'aprile 2020 per mano di Paul Davison e Rohan Seth, entrambi a capo della startup Alpha Exploration, situata nella Bay Area di San Francisco. Dove c'è un moderatore a cui chiedere il permesso di intervenire che può decidere se chi e quanti partecipanti lasciar parlare. A differenza degli altri social come Snapchat o TikTok che, con risultati diametralmente opposti, hanno cercato di coinvolgere il maggior numero di persone in tutto il mondo, Clubhouse ha fin da subito puntato sull'elitarietà della sua utenza. Si distingue dai colossi del settore, come Facebook o Instagram, per l'impiego esclusivo della voce per l'interazione tra gli utenti.

Clubhouse social network, la piattaforma
CLUBHOUSE, IL NUOVO SOCIAL TREND • MVC Magazine

Il social Clubhouse viene rappresentato come un grande contenitore al cui interno ci sono molteplici podcast. E anche se il social network ha meno di un anno, dichiara di contare già 2 milioni di utenti. Una volta fatto, l'applicazione consente di scegliere tra tre tipologie differenti di stanza: pubblica (pubblic), aperta a tutti gli utenti di Clubhouse, social, ovvero solo per i contatti che si seguono attraverso il proprio profilo (e non i follower), e infine chiusa (closed), cioè solo su invito diretto. Il tutto, ovviamente, è dovuto alla pandemia e all'impossibilità di uscire se non per lavoro o motivi davvero particolari. I fondatori assicurano di star implementando questo aspetto, visto che mai come in questo momento si necessita di un controllo sullo Hate Speech. Infatti, quelle presenti nella lista sono tutte stanze pubbliche e, in ogni momento, è possibile entrarvi e ascoltare quanto sta accadendo all'interno. Di conseguenza si possono creare anche stanze in italiano. Il numero ancora non elevato di iscritti unito alla presenza di diversi personaggi famosi (grazie ad inviti ad hoc quando non addirittura ingaggiati direttamente) permettono l'esistenza di stanze con conversazioni di elevata qualità e con la possibilità di interloquire direttamente con giornalisti conosciuti o personaggi famosi, attori e cantanti in primis.

L'accesso a Clubhouse, al momento, è riservata agli utenti invitati da chi è già iscritto alla piattaforma. Tuttavia si può procedere con una iscrizione che riserva un nickname e lascia in "sospeso" l'account fino a quando non si riceva un invito.

Ma da qualche settimana una nuova app sta facendo molto discutere, con commenti positivi e negativi degli utenti che la stanno utilizzando.