Assalto al Campidoglio: l'esperienza di Ocasio-Cortez

Assalto al Campidoglio: l'esperienza di Ocasio-Cortez

L'occasione della diretta Instagram, seguita da oltre 150.000 persone, è la polemica con i parlamentari repubblicani, accusati dalla deputata di essere indirettamente responsabili dell'assalto al Congresso. Sull'episodio di aggressione sessuale non ha detto altro, concentrandosi invece sul giorno dell'assalto alla sede del Congresso a Washington. "Ho pensato che se questa era la direzione in cui stava andando la mia vita, beh, tutto sarebbe andato bene e che, in qualche modo, avevo adempiuto al mio scopo", ha detto quando ha ricordato di essersi nascosta in bagno mentre i nazionalisti vagavano per le stanze terrorizzando i presenti. La giovane deputata ha raccontato come il trauma sia tornato improvvisamente a galla durante i gravi fatti accaduti al Campidoglio lo scorso 6 gennaio, un vero e proprio attentato alla democrazia che portò alla morte di cinque persone. Voglio scusarmi in anticipo, anche per la voce che trema, ma state per sapere delle cose su di me che non conoscevate prima. Scoppiata in lacrime durante la diretta Instagram la deputata afferma: "Mi sono resa conto che era troppo tardi. Lei dov'è?", Alexandria Ocasio-Cortez ha temuto di morire. Poi ha provato a guardare dalla porta socchiusa e ha visto un uomo bianco con un berretto nero in testa e lo ha sentito urlare di nuovo. "Queste sono le tattiche che usano i maltrattanti con le loro vittime".

E ancora: "Le persone ci dicono di andare avanti, che non è un grosso problema, che dovremmo dimenticare quello che è successo, dicendoci persino che dovremmo scusarci".

Dopo un po 'un membro del suo staff si avvicinò e le disse che poteva uscire, l'uomo minaccioso era fuori dal suo ufficio ed entrambi si rifugiarono nell'ufficio di Katie Porter, un membro del Congresso Democratico della California. Ha spiegato di non aver mai superato il trauma e che in seguito al 6 gennaio ha continuato a sentirsi in costante pericolo, come se quanto accaduto potesse ripetersi. "Ma quando subiamo un trauma, il trauma si accumula". "Tutte le nostre esperienze ci rendono quel che siamo". "Non lascerò che accada di nuovo alle altre persone".

"Sono stata vittima di violenza sessuale".

Alexandria Ocasio-Cortez nel video ha espresso anche questo concetto: "Non lascerò che accada di nuovo a me".