Signal: la scelta più sicura di molti utenti WhatsApp

Signal: la scelta più sicura di molti utenti WhatsApp

L'aggiornamento include invece nuove opzioni facoltative che consentono agli utenti lo scambio di messaggi con le aziende che usano WhatsApp e offrono maggiore trasparenza sulle modalità di raccolta e utilizzo dei dati.

Lo strumento si chiama Persone vicine, e trasmette ai server di Telegram la propria posizione per trovare amici nelle vicinanze oppure gruppi di interesse basati su interessi geografici in comune - come ad esempio una chat di quartiere. WhatsApp però non demorde, ha rilasciato un comunicato nel quale spiega che c'è stato un grosso equivoco e che in sostanza nulla cambierà davvero in termini di privacy. Il software sincronizzerà i messaggi dall'app Signal tra il tuo smartphone ed il tuo computer. Ora WhatsApp sta tornando spostando più in là l'entrata in vigore della policy, indicando che " stiamo spostando indietro la data in cui alle persone verrà chiesto di rivedere e accettare i termini. La società ha affermato di rimanere impegnata nella crittografia end-to-end e che "questo aggiornamento non espande la nostra capacità di condividere dati con Facebook".

Su Reddit è appena emersa un'interessante app, denominata DM Me, che si pone l'obiettivo di semplificare la gestione di diverse app di messaggistica sullo stesso device.

Come anticipato il punto di forza di questa applicazione è senza dubbio la sicurezza.

La versione di WhatsApp per desktop e web in questione è numerata 2.2100.4, versione che, come anticipato, introduce una nuova sezione nella categoria degli adesivi.

Dunque la privacy su Signal è garantita al 100% e molto probabilmente sarà sempre così perché a differenza di WahtsApp non ha un social network a cui fornire le nostre conversazioni.

Il Garante - continua la nota - ritiene che dai termini di servizio e dalla nuova informativa non sia possibile, per gli utenti, evincere quali siano le modifiche introdotte, né comprendere chiaramente quali trattamenti di dati saranno in concreto effettuati dal servizio di messaggistica dopo l'8 febbraio.